Testi e foto sono di mia proprietà, se non diversamente indicato. Se volete usarli siate gentili ed indicate come fonte Nel sud del nord e magari comunicatemelo :-) Grazie!

Io...Nel sud del nord! - Om mig!

Salve,

sono emigrata in Svezia e ho passato i miei primi 10 anni (e più) in questo Paese consapevole che la perfezione è un'illusione e che non esiste neanche quassù.

Vado per boschi, sia per lavoro che per piacere e trovo che aver a che fare con gli alberi è a volte molto più semplice e gratificante che aver a che fare con le persone. 

Cerco di mantenermi in forma o per meglio dire mantengo una forma che in alcuni periodi è migliore che in altri ma continuo ostinatamente a credere che tutte le ore passate muovendomi mi facciano bene.


Ho un giardino, un po' di aiuole con fiori, un orto che non produce come vorrei, una piantagione di fragole che va ad anni alterni, un melo, una vite, un prugno, un ciliegio gigante e alcuni selvatici, una grande quercia, dei noccioli, scale, sassi e un prato che mi tiene occupata a strappare erbacce, attività che ho scoperto essere rilassante e che ha la capacità di farmi fare pace con il mondo.


Viaggio, spesso all'estero, per allenarmi, gareggiare, fare vacanze, trovare il caldo nei periodi freddi, il sole quando qui manca e per sopravvivere da immigrata in un Paese pieno di contraddizioni.


Amo la cioccolata, e i dolci, farli e mangiarli e potrei vivere solo di questo se non fosse che il nostro corpo ha bisogno di molto altro.

Benvenuti Nel sud del nord, Benvenuti in Svezia!

Siete curiosi e volete sapere di più su di me ed il mio mondo? Un po' di curiosità le trovate qui :-).



Hej och välkomna till min blogg!

Jag är född och uppvuxen i Rom i Italien men numera bor jag utanför Kristianstad.

För drygt 10 år sedan packade jag mina grejer och efter 30 timmar i bilen satt jag min fot på den svenska marken...det visade sig senare att det var för att stanna :-).

Jag gillar träna och tror att den mentala och fysiska träningen är hemligheten till ett bra liv.

Jag har en trädgård, blommor, köksträdgård, träd, stenar, trappor, buskar och en gräsmatta som håller mig upptagen med att plocka ogräs, aktivitet som under tiden har jag upptäckt vara perfekt terapi mot stress :-)

Jag reser, oftast utomlands, för att träna, tävla, vila, spendera mina semestrar, uppleva värmen när här är det som kallast och blir kysst av solen när i Sverige är det för mörkt!

Välkomna!

34 commenti:

  1. ecco, ora ho capito meglio chi sei!

    RispondiElimina
  2. lastufaeconomica1 aprile 2014 21:12

    Bella la tua descrizione, mi piace il tuo giardino e...la cioccolata..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Amo la cioccolata fondente minimo 70% di cacao e del commercio equo-solidale!!!

      Elimina
  3. Ciao Oriana
    Che bello poter corrispondere con un'italiana che abita in uno stato che mi piacerebbe tanto visitare per la sua natura e i suoi meravigliosi giardini. Mi godrò i tuoi post e sognerò ad occhi aperti!
    A presto
    Simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simonetta, benvenuta! E quando verrai in Svezia ti accorgerai che è molto più bella di quello che le mie foto mostrano :-)

      Elimina
  4. Ciao Oriana, ti ho trovata tramite un commento lasciato su un altro blog. Mi ha incuriosita il nome "Nel Sud del Nord", davvero originale! Anche io amo fare e mangiare i dolci (te ne copierò di sicuro qualcuno!) e strappare erbacce nel mio giardino che io chiamo ironicamente "giungla". Ti seguo con piacere! Se ti va, vieni a trovarmi su elisabettagrafica@blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta e benvenuta! Faccio un salto da te, buona serata!

      Elimina
  5. Ho trovato solo ora questo blog: non posso far altro che iscrivermi e cominciare a seguirti. Io per ora sono solo appassionato del Nord Europa che seguo sul mio blog Ilnordeuropa.it

    RispondiElimina
  6. ciao! ho scoperto da poco il tuo blog e comincerò con piacere a leggerlo. spizzicando qua e là mi sembra di capire che a breve te ne adrai dalla svezia, ma ci sei stata 10 anni. posso chiederti cosa ti spinge ad andartene?
    comunque buona fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto! Non credo che sarà così a breve, qualche anno ancora. Il perché è un discorso lungo...devo pensare a come formularlo.....così che non ci siano fraintendimenti. Non sempre si lascia un Paese per colpa del Paese, io non ho lasciato l'Italia per colpa dell'Italia. Diciamo che vorrei provare a vivere da qualche altra parte :-)

      Elimina
  7. da come parli della svezia direi, da quello che per ora ho letto del blog, che non ti senti a casa.
    poi si sa che il posto perfetto non esiste. sono stato qualche volta in svezia come turista e devo dire che mi attira parecchio. mi sono documentato molto, conosco i pro e i contro. poi io punto ad andarmene dall'italia perchè qui siamo allo sfacelo, la svezia è uno dei posti che potrei scegliere come meta, sempre se riuscirà nel mio intento, cosa che non posso certo dare per scontata. poi ovvio, potendo vivere sulla spiaggia a maui, direi che non c'è confronto, ma bisogna anche essere realistici! :-D

    RispondiElimina
  8. Ma che bello Oriana! Piacere di conoscerti :-)

    RispondiElimina
  9. Triathlon???? Accipicchia, se sei tosta!!!
    In che senso hai a che fare con i boschi?
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, sono una forestale e se vogliamo semplificare il tutto "andare per boschi" fa parte del mio lavoro :-) Magari su questo blog comincio a raccontare anche del mio lavoro :-)

      Elimina
    2. Andare per boschi è il tuo lavoro????? Sicuramente non sarà tutto rose e fiori ma ... che bel lavoro che fai!!!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
    3. Sì, neanche questo tipo di lavoro è sempre tutto rose e fiori però le giornate passate in bosco da sola mi fanno dimenticare tutte le difficoltà :-)

      Elimina
  10. Accipicchia, sei una ironwoman! Bello! Adoro la natura, i boschi, i giardini - degli altri, io ho il pollice... nero! :-( -, lo sport, i dolci ed il cioccolato... come potrei non seguire te ed il tuo blog?! :-)

    RispondiElimina
  11. Oriana, sono venuta spesso a trovarti e non ero mai venuta su questa pagina...Ora sento di conoscerti meglio. Avevo già capito da alcuni tuoi post che tu fossi una grande sportiva e che fossi "tosta", ma qui traspare la tua essenza, che io immagino riservata e sensibile. Un bacione, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, non lo avevi ancora letto? Pensa che invece è la prima cosa che faccio quando scopro un nuovo blog, cercare la presentazione dell'autore. Se non c'è una presentazione, lunga o corta che sia, mi rimane molto difficile seguire il blog. Grazie per le tue belle parole :-)

      Elimina
  12. Ho sbirciato bene nel tuo blog......ho dato un'occhiata alle webcam (oggi c'è il sole, eh?)......ho letto la tua presentazione, anche del tuo lavoro.... e sono dell'idea che tu faccia un lavoro bellissimo in un posto in cui la natura è stupenda. Io vivo in Sicilia (nel sud del sud!) ma desidero vivere in montagna, per vivere una vera comunione con la natura, amo gli abeti rossi che nelle passeggiate in Alto Adige mi regalano il meraviglioso profumo del loro legno.... Bello questo tuo blog, tornerò spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clara, benvenuta! Eh sì, oggi ha fatto proprio caldo, sono appena tornata dal mare :-) Gli abeti rossi, il loro profumo e l'alto adige...come ti capisco, me ne sono innamorata da bambina e hanno dato la direzione alla mia vita!

      Elimina
  13. Ecco che ho trovato... Svezia!!! L'ho conosciuta di volata e troppo poco, ma è una terra bellissima... ora mi faccio in giro grazie alle tue pagine :)

    RispondiElimina
  14. Sì, verissimo - la perfezione non esiste neanche in Svezia. Ne abbiamo un'immagine stereotipata, noi italiani. Tutto perfetto, tutto pulito, tutto sotto controllo, gente felice e benestante col sorriso a 32 denti e i capelli biondi e fluenti. Ho "vissuto" la Svezia per poco più di un mese, ma da una posizione privilegiata ossia il sellino di una bici che andava a 20 km l'ora quando il vento era a favore, e posso confermare ciò che hai scritto. Tuttavia in Svezia mi sono sentito molto più a mio agio che altrove. In Finlandia ad esempio, dove mi hanno sbattuto la porta in faccia perchè avevo chiesto un litro d'acqua per la mia borraccia, e vari altri episodi. Strano il Nord. I sogni non sono mai perfetti, sono tali solo... nei sogni. Anche la Sicilia, dove vivo sette mesi l'anno è terra di contraddizioni, sempre in bilico tra squallore e splendore - non trovi mai, qui, le mezze misure. Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto del tuo viaggio quassù, bello! Io ho sempre pensato che un giorno avrei raggiunto casa, cioè Roma :-), in bicicletta! Chissà se succederà!

      Elimina
  15. Quando ho attraversato la Svezia, non disdegnavo di ascoltare radio e televisione. Trovavo la lingua svedese musicale, molto piacevole. Mi colpì una serie televisiva intitolata Malmopolisen. Credevo fosse una specie di fiction, invece era un racconto-resoconto dei fatti criminali che avvenivano nella città di Malmo, i quali avevano visto una crescita esponenziale dopo la costruzione dell'avveniristico ponte. Quale è stata secondo Te la causa, o le cause, di quell'escalation di violenza ? Te lo chiedo perchè dopo 10 anni di (tua) vita in Svezia considero attendibile la tua opinione. Se ti va di esporla, beninteso. Un caro saluto -

    RispondiElimina
  16. Guarda, sinceramente non lo so! Malmö era ed è abbastanza lontana dal mio mondo :-) È vero, al telegiornale si sentono ogni tanto notizie su sparatorie avvenute in certi quartieri di Malmö come di molte altre città. Forse è vero che dopo l'apertura del ponte (io sono arrivata qui che già c'era) i casi di violenza a Malmö siano aumentati, non so, ormai sono passati così tanti anni da allora. E poi durante i primi anni qui in Svezia non è che io capissi ancora molto di quello che succedeva, ero concentrata a imparare la lingua e costruire il mio futuro e non riuscivo a seguire i fatti di cronaca. Poi venendo da Roma tutto mi sembrava così tranquillo e sicuro qui! Comunque sia in generale posso dire che ci sono stati e ancora stanno avvenendo grandi cambiamenti qui in Svezia, io stessa nei relativamente pochi anni che ho vissuto qui ho notato come il livello di sicurezza qui sia cambiato. Più furti, più rapine, più aggressioni, più sparatorie, in certi quartieri non è sicuro uscire con il buio (e voglio dire in inverno qui si sta per lungo tempo al buio), in certi posti è meglio non lasciare la macchina parcheggiata a lungo e così via. Cose che succedono in tutto il mondo ma che prima non succedevano così frequentemente qui nella tranquilla e sicura Svezia. E per alcuni resta facile trovare nell'immigrazione o nella facilità di raggiungere la Svezia, grazie anche al ponte, la causa di certi eventi. Che voglio dire, può essere pure vero, se torniamo al discorso del ponte, che qualche "delinquente" sia arrivato a Malmö solo per fare un colpo e poi scappato di nuovo, oppure rimasto dal momento che qui si era "più ingenui". Attraverso il ponte sono arrivate sia brave persone (vedi anche me, hehehe :-)) che meno brave e credo sia normale.

    RispondiElimina
  17. Cara Oriana,
    è possibile contattarti via mail? Se sì, come?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, c'è un modulo di contatto "Se vuoi contattarmi" alla fine del blog. Però ti avverto, non sempre rispondo, dipende dalle domande :-).

      Elimina
  18. Risposte
    1. Diciamo che l'ultima parte è un po' meno chiara :-)

      Elimina

Amo i vostri commenti :-)

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...